Settimana di valutazione – Trail Running Warrior Workout

La valutazione iniziale è il punto di partenza per qualsiasi attività sportiva e permette al preparatore ed all’atleta di misurare i parametri di riferimento su cui costruire l’allenamento.

Sono 2 gli ambiti di test che ci interessano:

  1. Corsa
  2. Forza

Corsa

Il test sulla corsa serve per una valutazione sport specifica e comprende due test massimali:

  • Test di Cooper
  • Test 10km

Entrambi devono essere eseguiti con GPS e fascia cardio per avere una visione di massima sui parametri cardiovascolari ed una discreta precisione nel rilevamento dei tempi sulla distanza. 

Il test di cooper consiste nel percorrere più strada possibile in 12 minuti. Annotate la distanza rilevata dal vostro GPS su un diario insieme alla data in cui avete eseguito il test.

Il test dei 10km è un test massimale che consiste nel percorrere i 10mila metri nel minor tempo possibile. Oltre ad essere interessante per rilevare i dati cardiaci di soglia, ci permette di ricavare il passo di riferimento per gli allenamenti ad intervalli tramite la formula di Riegel oppure il più semplice VDOT Running Calculator che trovate su Apple Store o Google Play.

Forza

Gli esercizi per la forza da valutare nella fase iniziale sono suddivisi in esercizi:

  • Ginocchio dominante: back squat, front squat, sumo deadlift
  • Anca dominante: deadlift
  • Spinta: bench press, military/push press
  • Tirata: pull-ups
  • Esercizi complessi: power clean, thruster

Come ho già anticipato non tratterò le tecniche di esecuzione degli esercizi. Vi consiglio di affidarvi ad un istruttore di sala per l’apprendimento iniziale. 

ATTENZIONE: non improvvisate l’esecuzione degli esercizi a corpo libero con alti carichi. Se siete neofiti di squat, stacchi, slanci, fatevi seguire da una persona esperta (o da uno bravo, vedete voi) nell’esecuzione onde evitare potenziali infortuni.

Pianificazione dei test

Essendo tutti test massimali è necessario distribuirli nel tempo, quindi nella settimana imposteremo i test della corsa e upper body, mentre nella seconda il lower body e gli esercizi complessi.

Settimana 1


Attività
Lunedì60’ corsa Z2
MartedìTest Cooper 
MercoledìTest forza 1 – bench press, military/push press – pull-ups
Giovedì60’ corsa Z2
VenerdìRiposo
SabatoRiposo
DomenicaTest 10km

Test Cooper

Il test di Cooper consiste nel percorrere più strada possibile in 12 minuti. Annotate la distanza rilevata dal vostro GPS su un diario insieme alla data in cui avete eseguito il test.

E’ importante che il test venga fatto in condizioni che siano più o meno costanti ed ottimali. 

Iniziate il test con esercizi di mobilità ed attivazione degli arti inferiori che interessino caviglia, ginocchio, anca. Poi passate ad una corsa di riscaldamento di 12/15 minuti al fine di attivare il sistema cardiocircolatorio alzando i battiti cardiaci.

Una volta pronti per il test assicuratevi di aver impostato il vostro sportwatch con l’autolap a 12’ in modo da tracciare con precisione la distanza percorsa.

Evitate strade trafficate, con salite o discese. 

Al termine del test fate 15’ di corsa di defaticamento.

Test forza 1

Questa prova consiste nell’eseguire due esercizi di spinta: bench press, military/push press; ed un esercizio di tirata: pull up.

E’ necessaria molta attenzione alla tecnica di esecuzione. Come scritto nel precedente articolo il primo test per i neofiti sarà un po’ sfalsato dalla mancanza di coordinazione intermuscolare.

Il programma per il workout deve essere suddiviso in 4 fasi:

  1. esercizi di mobilità per le spalle, braccia, bacino
  2. Riscaldamento generale
  3. Test
    • Riscaldamento specifico (per specifico si intende prepararsi all’esercizio target)
    • Ramping massimale (vedi “Individuare i massimali”)
  4. Defaticamento e scarico

La scheda che dovrete seguire sarà quindi la seguente.



Joint mobilitySpalle, braccia, bacino, anche, caviglie
Warm up10’ run Circuito 3x: 10 push up 10 ring row 10 x-crunch
Test bench pressVedi “Individuare i massimali
Box squat6×12 a corpo libero
Test military pressVedi “Individuare i massimali”
Split squat6×10 a corpo libero
Test pull upVedi “Individuare i massimali”. I pull up possono essere molto difficili per un principiante. Se non si riesce a fare nemmeno un ripetizione provate ad usare l’elastico. Se non si riesce ad eseguire almeno 2 ripetizioni con l’elastico è necessario passare alla Lat Machine.
Run15’ Z2
Cool down Foam roller

Settimana 2


Attività
Lunedì60’ corsa Z2
MartedìTest forza 2 back squat, front squat sumo deadlift
Mercoledì60’ corsa Z2
GiovedìRiposo
VenerdìTest forza 3 deadlift power clean, thruster
Sabato60’ corsa Z2
DomenicaRiposo

Test forza 2

Questa prova consiste nell’eseguire tre “knee dominant” :

  • back squat;
  • front squat;
  • sumo squat.

Il programma per il workout deve essere suddiviso in 4 fasi:

  1. esercizi di mobilità per spalle, tronco, bacino, anche, ginocchio, caviglia
  2. Riscaldamento generale
  3. Test
    • Riscaldamento specifico (per specifico si intende prepararsi all’esercizio target)
    • Ramping massimale (Vedi “Individuare i massimali”)
  4. Defaticamento e scarico

La scheda che dovrete seguire sarà quindi la seguente.



Joint mobilityspalle, tronco, bacino, anche, ginocchio, caviglia
Warm up10’ run Circuito 3x: 10 push up 10 ring row 10 x-crunch 10 x air squat 10 x single leg squat / lunge
Test back squatVedi “Individuare i massimali
Recupero6’
Test front squatVedi “Individuare i massimali
Recupero6’
Test sumo deadliftVedi “Individuare i massimali
Run15’ Z2
Cool down Foam roller

Test forza 3

Questa prova consiste nell’eseguire un esercizio hip dominant “deadlift” e due esercizi molto tecnici come power clean e thruster.

Il programma per il workout sarà suddiviso in 4 fasi come i precedenti:

  1. esercizi di mobilità per spalle, tronco, bacino, anche, ginocchio, caviglia
  2. Riscaldamento generale
  3. Test
    • Riscaldamento specifico (per specifico si intende prepararsi all’esercizio target)
    • Ramping massimale (vedi “Individuare i massimali”)
  4. Defaticamento e scarico

La scheda che dovrete seguire sarà quindi la seguente.



Joint mobilityspalle, tronco, bacino, anche, ginocchio, caviglia
Warm up10’ run Circuito 3x: 10 push up 10 ring row 10 x-crunch 10 x air squat 10 x single leg squat / lunge 10 x squat overhead
Test deadliftVedi “Individuare i massimali
Recupero6’
Test thrusterVedi “Individuare i massimali
Recupero6’
Test power cleanVedi “Individuare i massimali
Run15’ Z2
Cool down Foam roller

Tracciare i risultati

Tracciate su un quaderno i massimali individuati. I valori che troverete in questi primi test verranno abbondantemente superati nelle prime 8 settimane in quanto migliorerà la connessione neuromuscolare e la coordinazione itermuscolare. In parole semplici, in questo primo periodo imparerete a fare gli esercizi. Dalla nona settimana inizierete a costruire la forza.

Ricordate che i risultati hanno bisogno di tempo, e sono sempre frutto della costanza e determinazione nel portare avanti il duro lavoro di preparazione.

Questo è un articolo dell’Academy ASD Trail Running Sport Academy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.