La corsa in natura è una forma di meditazione

La corsa, specialmente quella solitaria e muscolare in montagna, spegne per qualche ora i pensieri legati alla quotidianità e accende quelli di una natura interiore, libera ed effimera. Con la fatica spariscono i pensieri che generano ansia, preoccupazione, paura, malumore come se si spegnessero, lasciando spazio al vuoto, un vuoto da osservare con curiosità e leggerezza, un vuoto fatto di forme naturali, colori, riflessi di luce, spazio, fruscio, respiro.

Trovo che la corsa sia una forma di meditazione, che permette di risintonizzare corpo e pensiero, allontanando le sensazioni negative e ristabilendo l’equilibrio interiore.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.